Vi chiederete perchè questo articolo proprio nella sezione “ COME PRENDERSI CURA DEL PAPPAGALLO”?

La risposta è molto semplice, prendersi cura del proprio pappagallo da “Compagno-Umano”, non è semplicemente alimentarli correttamente, coccolarli, dar loro una bella gabbia, o tante leccornie, ma anche o meglio sopratutto metterli nelle condizioni di poter ritornare e ritrovarci quando sbadatamente lasciamo una finestra, una porta di casa aperta e loro per errore escono.

Amarli significa  sicurezza, significa  educazione, significa  volo…………..significa  richiamo.

Buon Volo Jessy, Gino,Giulia.



"Già lo sapevamo, ma stamattina abbiamo avuto la conferma che è stato più che ben speso il denaro per  addestrare Jessy al richiamo e volo libero…….
Abitiamo in un grazioso paesino tra mare e monti poco sopra  Varazze, in Ligura.
Stamattina, forse a causa di uno spavento, Jessy ha preso il volo uscendo da una finestra lasciata erroneamente aperta e l'abbiamo persa di vista nel momento in cui ha girato dietro la casa.
Siamo partiti subito  alla ricerca, chiamandola con i fischietti ma niente, non si sentiva e non si vedeva né verso il mare né verso le colline.
Poi ,ecco che vediamo arrivare dei gabbiani dal mare  e allora ci siamo diretti su per la strada; ma ancora niente,  improvvisamente la vediamo sbucare dal nulla  e volare intorno a noi, ma lei, non riuscendo a planare in quel punto tra alberi con sottobosco molto fitto,  è ripartita facendo un mega volo sul paese, in seguito l'abbiamo di nuovo persa di vista.
Questa volta però ad ogni nostro richiamo e fischio ci rispondeva e abbiamo capito  che, stanca, si era posata su qualche albero ma non sapevamo dove…….
Noi eravamo in alto e lei chiamava dal basso; su indicazione di alcune persone che l'avevano vista, ci siamo diretti verso il parco di un vicino ed eccola lì, beata ad aspettarci su di un albero dalla quale è poi scesa.
Oggi Jessy ha fatto dei gran voli.......a parte i gabbiani, mio marito l'ha  vista anche inseguita da un' altra specie più piccola senza sapere cosa fosse.

Posso solo dire che Jessy ha finalmente fatto la mappatura di tutto la zona dove abitiamo .
Il fatto che si sia allontanata (forse perché inseguita) e che poi sia ritornata al nostro richiamo è certamente un' ulteriore conferma del fatto che le abbiamo dato gli strumenti per non perdersi.
La nostra Jessy è stata bravissima ma, l'addestramento al volo libero e la giusta gestione insegnataci da Gianluca Ranzan, ha fatto sì che lei non fosse l'ennesimo pappagallo perso."