I COLORI DEI PAPPAGALLI: 

le Psittacofulvine 


Ci sono diverse sostanze usate dagli uccelli per “colorarsi,“ usano i carotenoidi assieme alle melanine così da formare il disegno, i caroteni o lipocromi si sciolgono nei grassi e non in acqua, solo in questo modo sono assorbiti e usati per trasformarsi in colori come il rosso, arancio, giallo.
I colori scuri come il nero, marrone e diverse tonalità di grigio e azzurro sono invece ottenuti dalle melanine,
Le altre combinazioni di colore come il verde, altro non sono che la combinazione tra melanine e lipocromi che si ottengono per effetto della luce deviata, le tonalità più o meno scure sono determinate dalla concentrazione di melanine presenti.
I pappagalli invece di usare i carotenoidi per ottenere il piumaggio sgargiante usano le psittacofulvine che sono sostanze ricavate dagli acidi grassi, anche se il sistema è abbastanza complesso e non del tutto svelato.




Il processo di fissaggio dei colori sia delle psittacofulvine che dei carotenoidi è caratterizzato dallo sciogliersi in grassi che assorbiti dal sangue possono così trasferirsi nella struttura delle piume e penne, recenti studi su alcuni pappagalli hanno dimostrato che possiedono anche carotenoidi come sostanze circolanti nel sangue, ma non li usano come sostanze coloranti, bensì per altre funzioni corporee, le psittacofulvine invece di passare dal sangue alle piume, sono sintetizzate nei melanociti presenti nelle piume stesse e trasmesse attraverso i follicoli come il processo di formazione delle melanine.



Bibliografia e articolo qui>> 
Testo di riferimento – K.J. McGraw, M.C. Nogare – Carotenoid pigments and selectivity of psittacofulvin-based coloration systems in parrots,2004
Forshaw – Parrots of the world, 1977
Kukenberg – Die federfabstoffe der Psittaciden, 1882
Mc Graw e Ardia – Carotenoids, immunocompetence, and the information content of sexual colors….., 2004
Nemesio – Colour production and evolution in parrots, 2001
Prota – Melanine and Melanogenis, 1992
Stradi – The Color of Flight: Carotenoids in Bird Plumage, 1998
Stradi – I lipocromi dei pappagalli – non sono più un mistero – Italia Ornitologica n.8-9 Agosto-Settembre 1998
Stradi, Pini e Celetano – La struttura chimica dei pigmenti nel piumaggio dell’Ara Macao, 2001
* Biologo Molecolare presso l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Sicilia


Un altro articolo molto interessante su questo argomento è quello scritto da Gianni Matranga con la collaborazione del Dott. Stefano Reale che potete leggere qui >> 

I Colori nei pappagalli: le Psittacofulvine come sistemi di pigmentazione selettiva

Proprietario dei pappagalli in foto Gianluca Ranzan